MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
24/04/2019, 17:01

solitudine,renato polselli,portici,granatello,molo borbonico,napoli nel cinema,napoli



"Solitudine"-il-film-girato-a-Portici-nel-1961-disponibile-in-visione-gratuita
"Solitudine"-il-film-girato-a-Portici-nel-1961-disponibile-in-visione-gratuita


 Il melodramma di Renato Polselli girato nel suggestivo scenario del Molo Borbonico e del porto del Granatello di Portici con sullo sfondo il Vesuvio, la storica stazione ferroviaria e Villa d’Elboeuf



"Solitudine" racconta la storia di Alberto, un giovane pescatore, adottato fanciullo da donna Rosa, già mamma di un figlio: Paolo. Il pescatore ha un carattere chiuso, si sente incompreso, e per i suoi continui silenzi mamma Rosa gli preferisce Paolo...mentre la bella Maria attende con ansia che il giovane corrisponda le sue attenzioni e i suoi gesti d’affetto .


Ma Alberto è un animo in pena che pare non riuscire a trovare gioia e serenità nè in famiglia, nè in amore, nè sul lavoro dove, stanco dei continui soprusi di Muollo, proprietario di alcune barche, rifiuta di collaborare con lui in alcuni traffici di contrabbando, e in un momento d’ira lo minaccia mettendo a rischio la propria incolumità così come quella dei suoi cari.


SOLITUDINE (1961)

Regia di Renato Polselli.

Con Rosario Borelli, Franca Dominici, Tecla Scarano, Tina Gloriani




1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website