MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
28/09/2018, 13:16

bruno dumont,napoli film festival, jeanette,giovanna darco,napoli,francia,incontri ravvicinati



Bruno-Dumont-al-Napoli-Film-Festival---stasera-"incontro-Ravvicinato"-e-anteprima-di-"Jeanette,-l’enfance-de-Jeanne-d’Arc"
Bruno-Dumont-al-Napoli-Film-Festival---stasera-"incontro-Ravvicinato"-e-anteprima-di-"Jeanette,-l’enfance-de-Jeanne-d’Arc"
Bruno-Dumont-al-Napoli-Film-Festival---stasera-"incontro-Ravvicinato"-e-anteprima-di-"Jeanette,-l’enfance-de-Jeanne-d’Arc"
Bruno-Dumont-al-Napoli-Film-Festival---stasera-"incontro-Ravvicinato"-e-anteprima-di-"Jeanette,-l’enfance-de-Jeanne-d’Arc"
Bruno-Dumont-al-Napoli-Film-Festival---stasera-"incontro-Ravvicinato"-e-anteprima-di-"Jeanette,-l’enfance-de-Jeanne-d’Arc"


 Oggi venerd’ 28 settembre é il giorno di Bruno Dumont al Napoli Film Festival. Stasera incontrerà il pubblico al Cinema Hart dove presenterà il suo film "Jeanette, l’enfance de Jeanne d’Arc"



Il regista e sceneggiatore francese Bruno Dumont è l’ospite d’eccezione oggi venerdì 28 settembre al Napoli Film Festival, diretto da Mario Violini. Controcorrente, provocatore, sperimentale, tra gli autori più originali del panorama internazionale per la sua arte libera e istintiva, Dumont incontrerà il pubblico del Cinema Hart in Via Crispi alle ore 21 (Posto unico € 5,00 - Ridotto € 4,00), con la conduzione di Marco Lombardi, e presenterà in anteprima "Jeannette, l’enfance de Jeanne d’Arc", commedia musicale sull’infanzia di Giovanna D’Arco.


L’evento è preceduto alle 19 dalla proiezione, in collaborazione con il Teatro di San Carlo, di "Yuri -Sulle orme di Yuri Ahronovitch", docufilm su uno dei più prestigiosi direttori d’orchestra nella allora Unione Sovietica, a capo dell’Orchestra Sinfonica della Radio televisione sovietica a Mosca, a seguire incontro con la produttrice Tami Ahronovitch, il regista Nevio Casadio e il direttore artistico Teatro di San Carlo Paolo Pinamonti.


Due i convegni della giornata. Alle 10 al Cinema Hart si parlerà di cinema sperimentale e nuove forme di diffusione nel dibattito "Quale spettatore per il cinema italiano di qualità", a cura di Claudio Storani della Rete degli Spettatori, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Campania. Intervengono Marcella Cerciello, Domenico Dinoia, Luigi Grispello, Ottavio Lucarelli e Simone Moraldi.


Alle 17 all’Institut Français si discuterà di psicologia e cinema ne "Il videodramma: uno strumento psicologico per valorizzare ed utilizzare le potenzialità terapeutiche del cinema" a cura di Massimo Doriani, in collaborazione con l’Accademia Imago con Massimo Doriani, Giuseppe Mastrocinque e Caterina Ventura.


Continuano le visioni dei film in concorso a partire dall’internazionale Europa/Mediterraneo che propone l’anteprima dell’albanese "Elvis Walks Home" di Fatmir Koçi, la drammatica storia di Mickey Jones che sogna di diventare il più famoso imitatore di Elvis Presley ma si ritrova a intrattenere le truppe di pace britanniche nelle guerre dei Balcani.


Nelle sale del Cinema delle Palme passeranno i lavori in concorso per SchermoNapoli (Corti ore 17, Doc ore 18), e i video musicali di "Videoclip Sessions" alle ore 21.


Per la retrospettiva dedicata ad Ingmar Bergman sarà proiettato all’Hart alle 17 il film "Persona". La sezione "Invisibili" propone alle 21 all’Institut français "The Constitution" di Rajko Grlić (Croazia) e per "Cinema spagnolo al femminile" si vedrà "Most Beautiful Island" di Ana Asensioall’Instituto Cervantes alle 18.


Per "Parole di Cinema", gli studenti degli istituti superiori napoletani vedranno il film "Tito e gli alieni" e a seguire incontreranno la produttrice Matilde Barbagallo e i due giovani protagonisti Luca Esposito e Chiara Stella Riccio (Cinema Vittoria, Via M. Piscicelli, 8 - ore 10).




1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website