MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
05/09/2014, 14:26

guado,napoli sotterranea,napolipost,egidio carbone



GUADO-di-Egidio-Carbone-in-anteprima-l’8-e-il-13-settembre-a-Napoli


 Napoli, metafora della città moderna occidentale, fa da sfondo alla storia di Adele, donna potente che guidata da Guado, personaggio mascherato che dimora nella Napoli sotterranea di tufo, si ribella



Napoli, metafora della città moderna occidentale, fa da sfondo alla storia di Adele, donna potente che guidata da Guado, personaggio mascherato che dimora nella Napoli sotterranea di tufo, si ribella al senso dell’avere portandosi, lungo un viaggio fisico e metafisico, a raggiungere quello dell’essere.

GUADO, film corto di 25 minuti circa del regista Egidio Carbone e con la colonna sonora di James Senese, è in anteprima assoluta al Metropolitan di Napoli, l’8 settembre, ore 20:30, ed al Royal Continental di Napoli, il 13 settembre, ore 20:30.

Nel film, con Egidio Carbone, ci sono Adele Pandolfi, Antonella Cioli, Domenico Aria, Enzo Casertano, Renè e Sylvie Lubamba, Rosario Verde, la partecipazione di  Anna Rita Del Piano, Ernesto Mahieux, Francesco Paolantoni, Patrizio Rispo, Salvatore Cantalupo, Julija Majarčuk e la partecipazione  particolare di Enzo Gragnaniello, Eugenio Bennato e James Senese. Protagonista la siciliana Adele Rita Perna. Hanno preso parte oltre 200 attori figuranti, due settimane sono state impegnate per le riprese e cinque mesi per il montaggio.

GUADO è un lavoro che propone, dall’8 al 13 settembre prossimi, sperimentazioni artistiche e comunicative. 

Dopo la prima proiezione dell’8 sera, il 9 e 10 settembre, in mattinata, passeggiate guidate sui luoghi del film corto: dal Cimitero delle Fontanelle alla chiesa del Purgatorio ad Arco, dal Lungomare Caracciolo a via Toledo.

Non è soltanto la storia a riemergere da questi siti. I materiali che li strutturano hanno rilievo nel progetto artistico e comunicativo. Si è pervenuti, infatti, alla creazione dei personaggi studiando le caratteristiche costitutive del Tufo Giallo Napoletano e dell’Acciaio per l’Edilizia.

Tufo ed acciaio, due materiali che prendono le forme dei protagonisti del film corto saranno raccontati nel corso delle passeggiate.

L’11, il 12 e 13 settembre al Maschio Angioino si espongono, inoltre, installazioni che narrano le sperimentazioni che hanno consentito la realizzazione del film.

Il progetto cinematografico nasce dalla sperimentazione artistica di Egidio Carbone che, dopo aver presentato e verificato più volte la sua Teoria dell’Attore Costitutivo in ambito teatrale esordisce con la sua prima opera cinematografica.

Alla sperimentazione artistica si affianca quella comunicativa di Elisabetta Donadono, giornalista e direttore responsabile di napolipost.com, giornale online dell’informazione positiva. Le serate delle proiezioni al Metropolitan ed al Royal Continental di Napoli sono presentate dalla giornalista Francesca Scognamiglio. 

Il film è prodotto da Napoli Centro Storico in collaborazione con napolipost.com . 

La troupe che ha realizzato il film corto è composta da Gianni Galantucci (direttore della Fotografia), Gianluca Dell’Osso (Aiuto Regia),  Mia Perna (Ass. Regia) Salvatore Catapano (Dir. Produzione e Organizzazione) Gennaro Patrone (Effetti speciali e Maschera di Guado) Sandra Lagozino (Scenografia e Costumi) Ivano Zanchi (Presa Diretta) Matteo Peverini (Microfonista) Assunta Peconcia Pecora (Data Manager) Annalisa Barbato (Trucco) Anna Pirolli (Casting) Giusy Farè Farella (Seg. di Produzione) Fortuna de Crescenzo (Edizione), Il Comune di Napoli ha concesso il patrocinio morale e l’Assessorato alla Cultura e Turismo con l’assessore, Nino Daniele, ha inserito il progetto nel cartellone dell’Estate a Napoli 2014.

Mentre sponsor tecnici sono  Gino Sorbillo, Ramaglia, Metropolitan Cinema di Napoli e Hotel Royal Continental. 

Gli ingressi agli eventi sono totalmente gratuiti. Per prenotazioni alle proiezioni  inviare mail a guado.diegidiocarbone@gmail.com .



1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website