MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
14/11/2017, 19:08

intervallo,leonardo di costanzo,intrusa,napoli nel cinema,carmine paternoster,salvatore ruocco



Stasera-su-Rai-5-L’INTERVALLO-di-Leonardo-Di-Costanzo


 Alle 21:15 su Rai 5 sarà possibile vedere il film d’esordio alla regia di un lungometraggio del documentarista partenopeo




Stasera, martedì 14 novembre 2017, alle ore 21:15 su Rai 5 sarà possibile vedere L’INTERVALLO, il primo film "fiction" di Leonardo Di Costanzo, documentarista talento del cinema del reale europeo, che ha confermato la sua bravura con la seconda opera, L’INTRUSA, presentato al Festival di Cannes e uscito al cinema a settembre.

Scritto da Di Costanzo con Mariangela Barbanente e Maurizio Braucci, autore di punta della nuova narrativa italiana e sceneggiatore, oltre ad altri, dei film Gomorra e Reality di Matteo Garrone, L’INTERVALLO è un racconto d’amore spezzato, di poesia calpestata, per narrare le difficoltà di essere adolescenti nella periferia violenta di una metropoli contemporanea.


Un ragazzo, una ragazza rinchiusi in un enorme edificio abbandonato di un quartiere popolare. L’uno deve sorvegliare l’altra. Lei è la prigioniera, lui è obbligato dal capoclan di zona a fare da carceriere.


Malgrado la giovane età, ambedue sono troppo cresciuti. Veronica si comporta da donna matura e spregiudicata, Salvatore da ometto che deve badare al lavoro e alla tranquillità. Così, di fronte alla violenza di quella reclusione, i due giovani hanno reazioni diverse: Veronica scalpita e si ribella; Salvatore è più remissivo e accomodante, non si sa se per paura o per realismo.


Sono entrambe vittime ma è come se ognuno desse la colpa all’altro della propria reclusione. Col passare delle ore, però, l’ostilità tra i due si trasforma in un’inevitabile intimità, fatta di scoperte e di confessioni reciproche. Tra le mura di quel luogo isolato e spaventoso, Veronica e Salvatore trovano il modo di riaccendere i sogni e le suggestioni di un’adolescenza messa troppo in fretta da parte.


I due ragazzi vivono così un improvviso intervallo dalle loro esistenze precocemente adulte, tentati alla fine di trasformare quella fuga fantastica in una vera evasione prima che la banda venga a presentare a Veronica il proprio verdetto.



1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website