MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
27/06/2016, 10:03

ischia film festival,ischia,valentina carnelutti



Inaugurata-la-XIV-edizione-dell’Ischia-Film-Festival


 La kermesse sull’Isola verde si è aperta con l’anteprima di THE HERITAGE OF LOVE e ospiti come Valentina Carnelutti e Christian Marazziti





Sabato 25 giugno 2016, splendida serata di apertura al Castello Aragonese di Ischia per la XIV Edizione dell’Ischia Film Festival, la kermesse cinematografica internazionale sulle location che valorizza il binomio Cinema&Turismo. Tante le proiezioni in calendario e gli importanti ospiti presenti.


"Ogni anno sono sempre emozionato nel dare il via all’Ischia Film Festival e il benvenuto a tutti i nostri ospiti che arrivano davvero da tutto il mondo, regalando al progetto la nota di qualità che ci onora - ha dichiarato il Direttore Michelangelo Messina, aggiungendo - Vi invito a seguire il programma di ogni singola giornata anche tramite i nostri canali social-web che sono aggiornati costantemente."


Tra i tanti ospiti, applaudita la presenza di Valentina Carnelutti, attrice, regista, sceneggiatrice e doppiatrice di grande talento, per la proiezione del film"Arianna". "Nel film interpreto uno dei personaggi centrali e molto complessi, la mamma di Arianna. Una esperienza intensa legata al plot della storia, in cui a prevalere sono i sentimenti e le emozioni", ha affermato Valentina, nota, tra le altre cose, anche per il pluripremiato cortometraggio "ReCuiem",  delicato e introspettivo come la voce di Francesco Tricarico che ha firmato la colonna sonora e ha esordito come attore.


Tra i volti maschili, interessante sottolineare la presenza del bravissimo Christian Marazziti che ha presentato uno dei lungometraggi più attesi di questa prima giornata di Festival.  Parliamo di "E-Bola": "Una pellicola a cui tengo tantissimo; per me era doveroso per rendere omaggio agli operatori impegnati, a tutti i livelli, nel settore sanitario e ai tanti volontari che li aiutano. ’E-Bola’ si ispira a fatti di cronaca realmente accaduti e che non possono essere dimenticati. Abbiamo collaborato con un team di ricercatori per rendere il tutto più realistico e, poi, la bravura degli attori ha fatto il resto", ha raccontato Marazziti.


Per le anteprime italiane, da segnalare la proiezione di "The heritage of love". La sorridente Karina Goglya ha affermato: "Una location incantevole quella del Castello aragonese: sono molto contenta che il film sia presentato qui ad Ischia per il mercato italiano." Tra gli altri ospiti che non si sono assolutamente sottratti ai microfoni dei giornalisti e ai flash dei fotografi, citiamo: Margarethe Von Trotta, Catherine Dussart, Anjorka Strechel e l’italiano Peppino Mazzotta noto al grande pubblico per il suo ruolo nella fortunata serie "Il Commissario Montalbano" e per la partecipazione a "Cado dalle nubi" di Checco Zalone.


Oggi il Festival vedrà come protagonisti lungometraggi, corti e documentari dalla bellezza esplosiva; incontri con autori e registi; un focus di approfondimento sulla meravigliosa ed inesplorata Ucraina. Sarà anche aperta una ampia finestra sull’attualissimo dramma dell’immigrazione. Grazie ad un taglio particolare, con riprese in soggettiva e dialoghi quanto più fedeli possibile alla realtà, il documentario "Respiro", racconta l’esperienza di una giovane donna giunta, dopo mille peripezie, in Italia.


Tanti gli incontri in programma con attori e registi. Nella sezione "Parliamo di Cinema" vi saranno Vahram Mkhitaryan (regista di Milky brother), Margarethe von Trotta (regista e componente della giuria), Andrea Busa e Marco Scotuzzi (registi e presenti al Festival per "Respiro"), Federico Di Cicilia (regista di Irpinia, mon amour), Andriy Khalpakhchi (membro del Molovist Film Festival) e Nour Gharbi (regista e produttore esecutivo, presente al Festival con Makusatsu).


Tra le tante pellicole, da non perdere è l’anteprima italiana di "Maggie’s Plan", il nuovo film di Rebecca Miller, la figlia del noto drammaturgo Arthur Miller (l’autore di Morte di un commesso viaggiatore balzato agli onori della cronaca per aver sposato Marlyn Monroe), a sua volta scrittrice oltre che regista.


Per accedere al festival bisogna munirsi di un accredito (giornaliero o settimanale) presso l’infopoint presente al Piazzale Aragonese.



1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website