MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
07/06/2016, 00:14

scuola cinema melies,castellammare,open mind,funder 35



Un-polo-di-sperimentazione-cinematografica-a-Castellammare-di-Stabia


  La Scuola di Cinema Melies apre all’animazione e agli effetti speciali - il progetto vince il bando Funder35 2015, l’associazione stabiese “Open Mind” è tra le 50 impre-se culturali più innovative in Italia




Un polo di sperimentazione cinematografica a Castellammare: la Scuola di Cinema Méliès apre le porte anche all’animazione ed agli effetti speciali


Il progetto vince il bando Funder35 2015, l’associazione stabiese "Open Mind" è tra le 50 imprese culturali più innovative in Italia


Al via "Méliès 3.0 Social Production: Special Effect & Animation Cinema", un progetto che trasformerà la Scuola di Cinema Méliès di Castellammare di Stabia in un vero e proprio centro di sperimentazione cinematografica all’avanguardia.


Vincitrice del bando Funder35 2015, grazie a questo progetto, l’Associazione Open Mind ha ricevuto un contributo di 45.000 euro e si è affermata come una delle cinquanta imprese culturali giovanili più innovative in Italia.

Pochi mesi dopo la notizia, una sala informatica firmata Apple è già stata allestita presso la sede di via Tavernola n.5 e nuove attrezzature per la produzione audiovisiva sono in arrivo. Ormai tutto è pronto per la partenza del progetto.


Attraverso Funder35,  promosso e sostenuto da diciotto Fondazioni italiane e patrocinato da ACRI, a Castellammare sta per svilupparsi un polo di eccellenza per la promozione, la formazione e la produzione in ambito cinematografico. Dal 10 al 14 Giugno p.v. saranno prodotti, sotto la supervisione, di esperti professionisti, i primi nove cortometraggi completamente realizzati da 50 giovani aspiranti professionisti del settore cinematografico.


Due componenti fortemente innovative caratterizzano il progetto ed hanno determinato la vittoria del bando. Da un lato, sarà avviata una fase di sperimentazione di stili e linguaggi puntando sulle due tecniche più innovative e promettenti dal punto di vista del mercato cinematografico: l’animazione e gli effetti speciali. In questo caso saranno avviati i corsi professionali di Animazione 2d, Animazione 3d ed Effetti Speciali/After Effect ed il valore innovativo del progetto, si concretizza attraverso l’implementazione di nuove tecnologie legate a tali discipline per attività di sperimentazione, produzione e formazione.


Dall’altro sarà sviluppata un’azione per favorire e sostenere attivamente la produzione di nuovi progetti audiovisivi ideati e successivamente realizzati dai soci dell’Associazione che intendono affermarsi dal punto di vista professionale in questo settore. In questo caso, il valore innovativo del progetto riguarda il modello organizzativo dell’Associazione che potrà sostenere e quindi produrre i progetti audiovisivi dei propri soci.


Nello specifico, infatti, coordinandosi con le altre attività dell’Associazione, i soci potranno usufruire degli spazi, degli strumenti e delle attrezzature di proprietà dell’Associazione che difficilmente, a causa dei costi elevati, potrebbero permettersi di acquistare o noleggiare. Allo stesso tempo i soci potranno avere l’opportunità di costruire gruppi di lavoro e sfruttare le professionalità presenti tra gli altri soci.


"Funder35 ci ha dato i mezzi per poter sviluppare la nostra impresa culturale fino a farla diventare un polo di sperimentazione cinematografica all’avanguardia", dichiarano i due responsabili del progetto e della Scuola Luca Zingone e Sergio Panariello.


"Grazie a questi fondi potremo attivare corsi professionali in settori di mercato in fortissimo sviluppo e con potenzialità di inserimento professionale per gli allievi molto elevato, come quello dell’animazione e degli effetti speciali. Inoltre l’Associazione diventerà Partner sostenitore di tutti i soci che presenteranno un progetto audiovisivo da realizzare: attrezzature, spazi e professionalità saranno messi a disposizione gratuitamente dei giovani autori con una buona idea da realizzare.


Un’opportunità unica che consentirà a tanti giovani filmmakers di avere una produzione alle spalle che sostiene la loro prima opera e scongiurare quindi l’enorme problema di dover reperire i fondi per il noleggio delle attrezzature e la formazione della squadra di lavoro. In sintesi il progetto consentirà a tutti i soci, all’interno di un contesto giovane e dinamico, di esprimere al meglio la propria creatività, sviluppare nuove collaborazioni e reti professionali, acquisire nuove competenze ed avviare nuovi progetti che difficilmente da soli riuscirebbero a realizzare a causa dei costi elevati", concludono Panariello e Zingone.


Un progetto dal forte valore sociale, unico esempio in Campania di una produzione cinematografica aperta alla collettività con particolare attenzione verso i giovani e giovanissimi che hanno un primo approccio con la professione di filmmaker.


La sede operativa dell’Associazione si trova in via Taverna 5 a Castellammare di Stabia ed è possibile chiedere informazioni sul progetto scrivendo alla mail info@scuolacinemamelies.it oppure telefonando ai numeri 3332214579 oppure 0818702681.





1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website