MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
13/05/2014, 11:27

centoquattordici,gelsomina verde,scampia,napoli,laboratorio mina



CENTOQUATTORDICI-(corto-laboratorio-MINA---l’altra-Scampia)


 Cinque personaggi in una stanza litigano, riflettono si confrontano nel tentativo di dare un senso ad un omicidio assurdo, quello di Gelsomina. Il cortometraggio del Collettivo MINA per la regia di Ma



Cinque personaggi in una stanza litigano, riflettono si confrontano nel tentativo di dare un senso ad un omicidio assurdo, quello di Gelsomina.

Il cortometraggio del Collettivo MINA per la regia di Massimiliano Pacifico, si intitola CENTOQUATTORDICI perchè Gelsomina Verde assassinata nel 2004 è stata la centoquattordicesima vittima della camorra, una vittima innocente finita per amore nella brutale lotta fra clan.

Il corto è toccante, commovente e rabbioso e sopratutto utile alla riflessione sulle dinamiche pregiudiziali e scontate che condizionano l’opinione pubblica quando ha a che fare con storie che arrivano da un determinato luogo. 

CENTOQUATTORDICI è uno dei cortometraggi nati dalla collaborazione delle associazioni attive a Scampia con il Laboratorio MINA, dedicato proprio a Gelsomina Verde, progetto creato per l’aggregazione di ragazzi del territorio (Scampia) che, lavorando, si sentano protagonisti di attività concrete nell’ambito delle arti audiovisive.



guarda il corto:





1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website