MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
13/12/2015, 01:44

EFA2015,european film award,Paolo Sorrentino,youth,michael caine



Paolo-Sorrentino-trionfa-agli-Oscar-europei-con-YOUTH


 European Film Award anche al regista napoletano oltre che al suo film e all’attore protagonista Michael Caine



Sono stati consegnati a Berlino gli EFA 2015 (European Film Award), gli Oscar del Cinema Europeo, e YOUTH - LA GIOVINEZZA di Paolo Sorrentino ha trionfato nelle tre categorie principali: Miglior Film, Miglior Regista (Paolo Sorrentino) e Miglior Attore Protagonista (Michael Caine). Il film era candidato anche per la sceneggiatura e per la migliore interpretazione femminile (Rachel Weisz). 

Il regista napoletano Paolo Sorrentino è tornato a vincere agli EFA dato che con due suoi film precedenti aveva ricevuto già 5 Oscar Europei, quattro con LA GRANDE BELLEZZA e uno con IL DIVO....per entrambe le pellicole era stata premiata l’interpretazione di Toni Servillo. 

Prodotto da Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori e co-prodotto da Indigo Film, Pathé, Bis Films, RSI, C-Film, Numbre 9 Films e Medusa Film,  YOUTH-LA GIOVINEZZA è il settimo film da regista di Paolo Sorrentino ed è uscito nelle sale italiane il 20 maggio scorso con molte aspettative visto che seguiva LA GRANDE BELLEZZA, l’opera con cui regista e produttori avevano vinto l’Oscar come Miglior Film Straniero nel 2014. 

Con un cast internazionale di prim’ordine, Michael Caine, Harvey Keitel, Rachel Weisz, Paul Dano e Jane Fonda, Paolo Sorrentino ha conquistato buona parte della critica grazie ad un’opera quanto mai affascinante a livello visivo così come toccante e, come al solito, originale sul piano narrativo. 

LA TRAMA

In un elegante albergo termale ai piedi delle Alpi Fred (Michael Caine) e Mick (Harvey Keitel), due vecchi amici alla soglia degli ottant’anni, trascorrono insieme una vacanza primaverile. Fred è un compositore e direttore d’orchestra in pensione, Mick un regista ancora in attività.

Sanno che il loro futuro si va velocemente esaurendo e decidono di affrontarlo insieme. Guardano con curiosità e tenerezza alla vita confusa dei propri figli, all’entusiasmo dei giovani collaboratori di Mick, agli altri ospiti dell’albergo, a quanti sembrano poter disporre di un tempo che a loro non è dato.

E mentre Mick si affanna nel tentativo di concludere la sceneggiatura di quello che pensa sarà il suo ultimo e più significativo film, Fred, che da tempo ha rinunciato alla musica, non intende assolutamente tornare sui propri passi. Ma c’è chi vuole a tutti i costi vederlo dirigere ancora una volta e ascoltare le sue composizioni.



 

Omaggio a Maradona in YOUTH di Paolo Sorrentino from Napoli nel Cinema on Vimeo.



1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website