MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
12/05/2014, 10:12

afronapoli united,laboratorio MINA,scampia,napoli,migranti,



AFRONAPOLI-UNITED-(corto-Laboratorio-MINA---l’altra-Scampia)


 Il corto AfroNapoli United ci porta nella quotidianità di una squadra di Calcio di Napoli nata con l’intento di creare un’occasione di integrazione sociale per ragazzi di diverse nazionalità. Il regis



Il corto AfroNapoli United ci porta nella quotidianità di una squadra di Calcio di Napoli nata con l’intento di creare un’occasione di integrazione sociale per ragazzi di diverse nazionalità.

Il regista Massimiliano Pacifico ci racconta le imprese sportive di un gruppo formato da migranti, rifugiati politici e ragazzi a rischio intrecciandole con la battaglia di Lello per diventare cittadino italiano e ottenere il riconoscimento legale del figlio.

Nata a Napoli nel 2009, grazie al commercialista e cooperatore sociale Antonio Gargiulo, per combattere la discriminazione e favorire la convivenza paritaria tra napoletani e migranti attraverso lo sport la AfroNapoli United conta circa 30 atleti, 10 italiani e 20 tra africani (provenienti da Senegal, Ghana, Costa d’Avorio e Tunisia) e sudamericani (da Paraguay e Cile), e partecipa al campionato amatoriale provinciale Aics. Ogni settimana i ragazzi di AfroNapoli si allenano sul terreno di gioco Buonocore di San Giovanni a Teduccio.

AfroNapoli United è uno dei cortometraggi nati dalla collaborazione delle associazioni attive a Scampia con il Laboratorio MINA, il progetto che ha per finalità l’aggregazione di ragazzi del territorio (Scampia) che, lavorando, si sentano protagonisti di attività creative e culturali concrete: MINA è un laboratorio di arti audiovisive dedicato a Gelsomina Verde, la giovane vittima innocente della faida di camorra uccisa nel 2004 a soli 22 anni.

guarda il corto:





1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website