MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
02/05/2014, 12:54

la torre di davide, davide zazzaro, gaetano di vaio, figli del bronx, scampia, mammut



LA-TORRE-DI-DAVIDE-(corto-Laboratorio-MINA---L’altra-Scampia)


 LA TORRE DI DAVIDE di Gaetano Di Vaio (Figli del Bronx) è uno dei cortometraggi nati dal Laboratorio MINA, il progetto che ha per finalità l’aggregazione di ragazzi del territorio (Scampia) che lavora



LA TORRE DI DAVIDE di Gaetano Di Vaio (Figli del Bronx) è uno dei cortometraggi nati dal Laboratorio MINA, il progetto che ha per finalità l’aggregazione di ragazzi del territorio (Scampia) che lavorando si sentano protagonisti di attività concrete: MINA è un laboratorio di arti audiovisive dedicato a Gelsomina Verde, la giovane vittima innocente della faida di camorra morta nel 2004 a soli 22 anni.

Il cortometraggio-documentario racconta la storia di Davide Zazzaro, un ragazzo cresciuto vedendo attorno a sè traffico di droga e violenza e che grazie alle iniziative di un centro sociale scopre la possibilità di allontanarsi dal Sistema Camorra.

Il corto è la storia di una rinascita, di chi grazie sopratutto ai valori che la famiglia gli ha trasmesso ma anche per merito di associazioni come il Mammut di Scampia capisce che la volontà unita alla conoscenza degli altri, alla scoperta di un altro mondo fatto di impegno, socializzazione può far superare le barriere fisiche e mentali (sociali e morali) imposte dalla criminalità organizzata che, in territori completamente abbandonati dalle istituzioni, diventa addirittura l’unico punto di riferimento e stile di vita a cui guardare.

La storia  di Davide andrebbe raccontata e mostrata attraverso LA TORRE DI DAVIDE  a più gente possibile così che diventi un esempio di come le cose possono cambiare aiutando i ragazzi a scegliere di stare dalla parte del giusto, e per mostrare il lato di Scampia che l’opinione pubblica non conosce per scelta dei media ; la speranza è che dopo la programmazione sui canali Sky e sul suo sito ci siano proiezioni per associazioni e scuole e magari l’arrivo sui canali del servizio pubblico.

Nel frattempo potete vedere il cortometraggio in fondo all’articolo e magari diffonderlo attraverso i canali telematici a disposizione, così ognuno potrà fare la sua piccola parte per far conoscere L’ALTRA SCAMPIA.

Mi va di segnalare le parole di ringraziamento di Davide Zazzaro dopo i titoli di coda:  

"Ringrazio la mia famiglia per avermi trasmesso i valori più importanti della vita, e tutte le persone che mi hanno accompagnato e mi stanno accompagnando in questo percorso di crescita e di consapevolezza: gli incontri possono cambiare la vita!"




1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website