MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
17/03/2014, 14:42

noi credevamo,mario martone



NOI-CREDEVAMO---le-ragioni-della-disunita’-d’Italia-nel-risorgimento-raccontato-da-Martone


 L’importanza di opere come Noi Credevamo di Mario Martone sta nel far riflettere sulle proprie origini mettendole a confronto con l’attualità: mentre erano in corso i preparativi per festeggiare i 150



L’importanza di opere come Noi Credevamo di Mario Martone sta nel far riflettere sulle proprie origini mettendole a confronto con l’attualità: mentre erano in corso i preparativi per festeggiare i 150 anni dall’Unità d’Italia arrivò in sala un film che chiariva situazioni che la storiografia più acclamata aveva preferito semplicemente accennare se non addirittura omettere in molti casi.
Partendo dalla storia di tre ragazzi cilentani che vedendo uccidere dei rivoluzionari repubblicani dall’esercito borbonico decidono di affiliarsi alla Giovine Italia mazziniana, Martone attraversa con il suo racconto e le sue immagini quasi un secolo di storia italiana: il Risorgimento di Noi Credevamo sottolinea le incredibili differenze tra repubblicani e monarchici, tra chi da subito vedeva, con la cacciata dei borboni dal meridione, un’annessione del sud al regno savoiardo e chi invece era spinto da ideali democratici a combattere per spodestare una monarchia di invasori così da unificare l’intero popolo italiano sotto un’unica bandiera.(continua la recensione)


1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website