MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
11/05/2015, 16:09

david di donatello,il giovane favoloso,carlo buccirosso,valeria golino



Candidature-"partenopee"-ai-David-di-Donatello-2015


 IL GIOVANE FAVOLOSO di Martone in corsa per14 premi - Buccirosso prova a bissare il David dell’anno scorso



Grazie sopratutto all’ultimo film di Mario Martone sulla figura del poeta Giacomo Leopardi, IL GIOVANE FAVOLOSO, le candidature "partenopee" ai prossimi David di Donatello sono numerose.

IL GIOVANE FAVOLOSO è in corsa per 14 premi tra cui i più importanti come film, regia (Martone), attore protagonista (Elio Germano), sceneggiatura (Martone-Di Majo), produzione (Palomar-RaiCinema), fotografia (Renato Berta), montaggio (Jacopo Quadri) e non mancano nomination ai riconoscimenti tecnici come scenografia (Giancarlo Muselli), costumi (Ursula Patzak), trucco (Maurizio Silvi), acconciature (Alda Signoretti e Alberta Giuliani), effetti digitali (Chromatica), la bellissima musica di Sascha Ring in arte Apparat oltre alla nomination per il David Giovani.

Tra le candidature per le interpretazioni spicca quella come attore non protagonista a Carlo Buccirosso per il film NOI E LA GIULIA di Edoardo Leo: l’attore napoletano lo scorso anno vinse il David di Donatello nella stessa sezione in coppia ex-aequo con Paolo Sassanelli per SONG ’E NAPULE dei Manetti Bros...magari potrebbe bissare il riconoscimento quest’anno e, chissà, anche stavolta in coppia con un altro interprete di NOI E LA GIULIA, Claudio Amendola, anche lui candidato come non protagonista.

Sempre per le interpretazioni va segnalata la nomination come attrice non protagonista a Valeria Golino per IL RAGAZZO INVISIBILE di Gabriele Salvatores. Di gran pregio e da sottolineare la candidatura per la sceneggiatura di ANIME NERE di Francesco Munzi, uno dei migliori film della scorsa stagione, al partenopeo doc Maurizio Braucci (di concerto con il regista stesso e Fabrizio Ruggirello).

Nella stessa categoria di Braucci sono candidati la regista napoletana Valia Santella e lo scrittore casertano premio strega Francesco Piccolo per la sceneggiatura scritta con nanni Moretti per il suo ultimo film, MIA MADRE.

Nicola Giuliano e la sua IndigoFilm sono in corsa come Miglior Produzione per IL RAGAZZO INVISIBILE di Salvatores.

Il sorprendente ANIME NERE di Munzi ha ancora una candidatura partenopea, oltre a quella per la sceneggiatura di Braucci, per la scenografia del bravissimo Luca Servino; a contendere il David di Donatello a Servino c’è anche il salernitano Paki Meduri che ha curato la scenografia di NOI E LA GIULIA di Edoardo Leo. Come miglior documentario è candidato il bellissimo, poetico ed emozionante SUL VULCANO di Gianfranco Pannone, opera dedicata al Vesuvio e alla popolazione che vive alla sua ombra, convivendo con la paura del suo risveglio

Per concludere, Napoli nel Cinema è molto fiera che per il secondo anno ci sia tra le canzoni originali candidate alla vittoria del David di Donatello un testo in lingua napoletana: si tratta di BUONESEMPIO scritta da Giorgio Corapi e Roberta Serretiello e interpretata dalla stessa Serretiello (in arte Roberta Ser) sui titoli di coda di uno dei più bei film visti lo scorso anno, TAKE FIVE di Guido Lombardi. Nel 2014 ’A VERITA’ di Franco Ricciardi trionfò...quest’anno l’in bocca al lupo va a BUONESEMPIO  e a tutti i candidati partenopei e per le opere napoletane

 



1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website