MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
16/04/2015, 14:57

youth,paolo sorrentino,nanni moretti,matteo garrone,cannes,la giovinezza



Paolo-Sorrentino-in-concorso-a-Cannes-con-YOUTH-La-Giovinezza


 L’ultimo film del regista premio Oscar scelto per il concorso di Cannes...rappresenterà il Cinema italiano con le opere di Nanni Moretti e Matteo Garrone



Dopo l’Oscar per LA GRANDE BELLEZZA Paolo Sorrentino torna alla regia con YOUTH - La Giovinezza, film che è stato scelto per partecipare in concorso al prossimo Festival del Cinema di Cannes.

YOUTH-La Giovinezza è una coproduzione Italia-Francia-Regno Unito-Svizzera: Indigo Film in collaborazione con Medusa Film, in associazione con BARILLA G. e R. Fratelli S.p.A. e BNL Gruppo BNP Paribas per l’Italia; Barbary Films, Pathé, France 2 Cinéma per la Francia; Number 9 Films per il Regno Unito; C-Films per la Svizzera.

Il film si avvale del contributo del Ministero dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo, del sostegno del Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo della Regione Lazio, del Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo della Regione del Veneto e del supporto di Eurimages.

Youth - La Giovinezza è ideato e scritto da Paolo Sorrentino, prodotto da Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori. Nel cast il due volte premio Oscar Michael Caine, Harvey Keitel, il premio Oscar Rachel Weisz, Paul Dano, la due volte premio Oscar Jane Fonda.

Luca Bigazzi firma la fotografia, Cristiano Travaglioli il montaggio, David Lang la musica, Ludovica Ferrario la scenografia, Carlo Poggioli i costumi.

Sarà al cinema in Italia a Maggio 2015 distribuito da Medusa Film.

Oltre all’opera di Sorrentino al Festival cinematografico più importante del mondo ci saranno tra gli altri anche Mia madre di Nanni Moretti, Il racconto dei racconti di Matteo Garrone: quindi sono tre i film italiani scelti per concorrere al Festival di Cannes (13-24 maggio).

Sono stati annunciati oggi a Parigi dal delegato generale Thierry Fremaux. "I nostri film, ognuno a suo modo, cercano di avere uno sguardo personale sulla realtà e sul cinema; ci auguriamo che la nostra presenza a Cannes possa essere uno stimolo per tanti altri registi italiani che cercano strade meno ovvie e convenzionali’’, così si conclude la dichiarazione congiunta di Nanni Moretti, Paolo Sorrentino e Matteo Garrone in corsa alla 68/ma edizione del Festival di Cannes rispettivamente con Mia madre, Youth-La giovinezza e Il racconto dei racconti.

"No, Paolo Sorrentino e Matteo Garrone non hanno girato i loro film in inglese per piacere al mercato anglosassone". Lo ha detto Thierry Fremaux rispondendo a una domanda sull’argomento alla cerimonia di presentazione del Festival di Cannes.

"L’inglese - ha continuato - è l’esperanto, ormai è un linguaggio mondiale, non è legato per forza a un solo Paese. E poi sono film in inglese con attori inglesi e logica drammatica legata a personaggi internazionali come nel film di Paolo Sorrentino".

"Sorrentino e Garrone non fanno questo per piacere al mercato anglosassone", ha insistito ricordando opere come Gomorra e La Grande Bellezza. "La coerenza è nel progetto artistico", gli ha fatto eco il presidente del Festival, Pierre Lescure.

(foto di Gianni Fiorito dal set di YOUTH)




1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website