MARCHIO_WEB_NAPOLINELCINEMA
16/02/2015, 12:17

ernesto mahieux,atto folle del signor T,david di donatello



L’ATTO-FOLLE-DEL-SIGNOR-T-di-Pasquale-Cangiano-e-Luigi-De-Gregorio


 un corto delicato e intenso sulla malattia mentale in concorso ai David di Donatello



Cortometraggio di Pasquale Cangiano e Luigi De Gregorio, due giovani filmakers campani, L’ATTO FOLLE DEL SIGNOR T è un’opera poetica e intensa sopratutto per il modo di trattare l’argomento delicato della malattia mentale, tema comunque impopolare nonostante ci si trovi nel terzo millennio.

Il corto è apprezzabile anche sotto il profilo tecnico con una capacità di accompagnare alla narrazione della condizione psicologica la visione di riprese incisive ed emozionanti, dalle scene tra le mura della clinica agli esterni liberatori...con un parallelo istintivo tra l’immagine dello spazio aperto con la mente paradossalmente libera da ogni vincolo conformista dei cosiddetti "malati mentali" che restano vittime dei loro disturbi fino a che sono costretti tra quattro mura.

L’ottimo risultato del lavoro è dovuto in gran parte ad una interpretazione superlativa di Ernesto Mahieux, protagonista accompagnato da Tiziana Tirrito, Ciro Zangaro, Roberto Ingenito, Claudia Coraggio, Andrea De Simone, Carlo Cutolo, Roberta Di Lauro.

L’opera è stata girata in una casa di cura a Nocera Inferiore ed è stata presentata al Napoli Film Festival e all’IMA International Film Festival in India.

A conferma della bontà del lavoro svolto da Cangiano e De Gregorio, L’ATTO FOLLE DEL SIGNOR T è in concorso per il David di Donatello come miglior cortometraggio.



1
SOCIAL1SOCIAL2
facebook-64
twitter-64
Create a website